maggio 2017

Web & Social

Milioni di posti in attesa del candidato perfetto: cercare lavoro nell’era digitale

Da una recente intervista al fondatore di Talent Garden, Davide Dattoli, pubblicata su La Stampa è emerso che sono 4 i milioni di posti di lavoro che non vengono assegnati per mancanza di candidati con competenze specializzate. La causa è la velocità con cui si stanno evolvendo le professioni e la carenza di piani di formazione che sappiano rispondere a tali cambiamenti.

La formazione continua è la chiave
Dimentichiamoci di terminare un percorso di laurea e “chiudere i libri”. Le tecnologie correlate alle nuove professioni cambiano giorno dopo giorno e ci obbligano ad incrementare continuamente le nostre competenze. Anche le aziende, che stentano a trovare personale qualificato, puntano sull’aggiornamento delle risorse per tenerle con sé nel lungo periodo. Ma il divario tra domanda e offerta resta oggi ancora abissale.

Cercare lavoro è un lavoro

I posti vacanti sono tanti e, se si ritiene di avere tutte le carte in regola e rientrare tra coloro che rispondono ai requisiti richiesti, bisogna sapersi presentare nel modo corretto e indirizzare la ricerca alla giusta rete. Sfruttare tutti i canali professionali più importanti, dedicare il giusto tempo ad estendere la propria rete, concentrarsi sul Personal Branding per creare un profilo sui social e nella vita che sia compatibile con il lavoro che si desidera svolgere. Tutto questo impegno può portare via ore o giorni interi, ma è fondamentale per ottenere ciò che si vuole.

Il web è il tuo settore se…

Partiamo dal presupposto che parliamo di figure professionali nuove e allo stesso tempo ricercate. Se le proprie attitudini e passioni portano nella direzione del Digitale allora è il caso di dare un’occhiata ai lavori con maggiori possibilità di occupazione:
– Esperti di Web marketing
– Esperti di E-commerce
– Sviluppatori di siti web e app
– Esperti di Design Digitale
Sono lavori complessi che fanno capo a dinamiche che difficilmente vengono insegnate tra i banchi universitari. Una formazione specializzata e professionalizzante, informarsi e frequentare gruppi sui social network e fiere di settore è un buon modo per diventare appetibili.

Semplici step per andare a segno

Cosa fare, dunque, per colpire il recruiter dell’azienda per cui ci si vuole candidare?
1°step: Avere un curriculum sempre aggiornato che parli in modo esaustivo delle esperienze e competenze digitali
2° step: Fare in modo che il curriculum arrivi sulla sua scrivania, cioè saper parlare di sé stessi nel curriculum
3° step: Farsi selezionare, confermando le competenze scritte su carta
Sembrano passaggi scontati, eppure non lo sono. Bisogna essere intraprendenti e avere ben chiaro l’obiettivo che si vuole raggiungere.

Nessuna azienda che riconosca un potenziale negherà ad una risorsa che ritiene valida un colloquio conoscitivo o un posticino nella cartella “Candidati interessanti”.

Pillole di formazione

Corporate Storytelling, l’arte di raccontare l’azienda

Vendere è diventata una parola sempre meno utilizzata nel mondo della comunicazione. Con l’avvento delle nuove tecnologie e l’accesso continuo ad internet tramite  smartphone, le distanze tra aziende e customer si sono accorciate, tanto che è ormai evidente come la forza della pubblicità sui mezzi tradizionali abbia perso nel tempo la capacità di “influenzare” i comportamenti dei consumatori.
Quali sono, quindi, gli strumenti che nell’era Hi-tech permettono di raggiungere il grande pubblico? Sicuramente sono molteplici e lo storytelling d’impresa – o Corporate Storytelling – è il primo su cui puntare. Sembra scontato, eppure condividere le esperienze, le attività e la vita istituzionali può essere il modo più semplice e diretto per “persuadere” l’utente, perché “i consumatori amano conoscere e comprano anche il pezzo di storia che sta dietro l’azienda”.
Come le campagne Adwords o Facebook che ormai sono pane quotidiano per un’impresa che sceglie di essere visibile sul web, il Corporate Storytelling si sta diffondendo con sempre maggiore efficacia, tanto che si prevede l’apertura di Corporate Storytelling Department nei prossimi tre anni con figure esclusivamente dedicate a ricoprire tale ruolo. Un lavoro per veri narratori, che allo stesso tempo “raccontano “ seguendo una strategia ben definita, che sappia parlare ad un pubblico ampio di cui si conoscono e comprendono intenti ed interessi, in breve le loro storie.

Corporate Storytelling è parte del quinto modulo di Formazione 2.0, che approfondisce tutti gli aspetti legati a questa strategia, inserita in tutti i piani di comunicazione che mirano ad ottenere l’attenzione degli utenti e a coltivarla nel lungo periodo.

Advertising World

I clienti Mediawork puntano sul Cyber-Marketing nei loro store all’estero

Aprire un punto vendita ad Hong Kong e affidarsi alle nuove “risorse” tecnologiche è il progetto di un nuovo cliente Mediawork che punta ad allargare il suo franchising all’estero, combinando la qualità dei prodotti e un ambient dallo stile italiano all’Hi-tech.
Attirare i clienti con strumenti innovativi, non soltanto in termini di back-office, ma in termini di front-office creando curiosità e generando engagement grazie all’attenzione loro riservata è l’obiettivo di chi ha deciso di puntare tutto sul futuro del Cyber-Marketing. Nel punto vendita di Hong Kong le ordinazioni non saranno prese da un semplice cameriere, ma dal Robot Pepper, prodotto dall’azienda Softbanks, che in Giappone ha già ottenuto risultati strabilianti in termini di vendite e popolarità nelle famiglie e pronto al lancio nella versione per Business. Il futuro del marketing negli store fisici sembra andare oltre le integrazioni con i social network e i siti web, il design accattivante e il personale super-formato.
La presenza di umanoidi sancisce una convivenza in grado di sfruttare l’enorme potenziale dei dati raccolti dai robot nelle interazioni con i clienti combinata con le capacità “umane” di contatto con le persone, che restano fondamentali per il successo di un’azienda. Il fattore chiave resta sempre la costruzione di un rapporto personalizzato con gli individui e ciò è possibile grazie alla capacità di Robot Pepper di comprendere le emozioni, di riconoscere il tono della voce, conversare e dare informazioni sui prodotti. Un vantaggio in automazione ed efficienza che aiuterà ad implementare le performance non soltanto del personale, ma anche a livello di comunicazione e cura del cliente.

Tutte le funzionalità del robottino sono visibili nel video rilasciato dalla casa produttrice:

Marketing, Mediawork at work

Partecipa a Torno Subito, il bando che unisce Formazione e Lavoro

Il panorama delle nuove professioni punta tutto sul Web e il Digital. Secondo il rapporto di “The Future of Job” il 65% dei bambini da adulto svolgerà un lavoro che ancora non esiste.    La chiave è tutta qui. Puntare su competenze in continuo divenire rappresenta per chi entra nel mondo del lavoro un investimento a lungo termine per essere inserito in azienda con una marcia in più. Dopo anni nel settore della comunicazione online, Mediawork sa bene quanto sia importante avere personale qualificato in grado di portare competenze sempre aggiornate in azienda. Con la Formazione 2.0 in Social Media Management, Digital Marketing e Web Mastering ci siamo fissati un unico obiettivo: formare i professionisti del futuro. Per farlo abbiamo dedicato tutta la nostra esperienza a costruire un corso innovativo, creativo, dinamico, diverso dagli altri, pensando a tutte le skill di cui un vero Social Media Manager non può fare a meno. Diviso in 12 moduli, il corso approfondisce tutti i campi di conoscenza che ogni azienda o agenzia cerca in questa figura: Web Mastering per la cura e la gestione dei siti web, Seo e Sem per l’indicizzazione dei contenuti, Web e Social Media Marketing per studiare i cambiamenti rispetto al Marketing tradizione e le potenzialità che la rete è in grado di offrire, Graphic e Video Design per raccontare l’azienda grazie al visual e infine Event e Project Management per imparare a gestire e coordinare ogni tipologia di progetto ed evento. La didattica sarà coordinata dalla nostra Responsabile dell’Area Formazione, la Dott.ssa Delli Colli con un corpo docenti che garantisce grandi sorprese!
La data di inizio del corso è febbraio 2018, per una durata complessiva di 260 ore. Un’occasione imperdibile è la possibilità di frequentare il corso partecipando al Bando Torno Subito 2017, scegliendolo come formazione per la Fase 1. Il progetto è rivolto a tutti i ragazzi dai 18 ai 35 anni, domiciliati o residenti nel Lazio, studenti, disoccupati o inoccupati che posseggono tali requisiti al momento dell’invio della domanda. Il bando prevede un rimborso spese di vitto e alloggio per la Fase 1 e copre l’intero costo del corso, con ulteriore rimborso spese per lo stage che si svolgerà in un’azienda della Regione Lazio nella Fase 2. La scadenza del Bando è prevista il 21 giugno 2017.

Per richiedere ulteriori informazioni, per iscriverti al corso e ricevere consulenza per la partecipazione al Bando è possibile compilare il form, inviare un’email a formazione@mediaworksrl.it o telefonare allo 0823.904628.