Blog

Social Media, Social trend

Amp stories, cosa sono e come funzionano le storie in arrivo su Google

Lo storytelling è la chiave di tutto… anche Google lo ha capito e per questo ha deciso di unirsi alle già super conosciute storie di Instagram, Facebook e Whatsapp, offrendo agli utenti di Big G una nuova esperienza multimediale.

Stiamo parlando delle AMP stories, una nuova funzione che permette di caricare velocemente notizie, immagini e video, visualizzabili principalmente da mobile, ma fruibili anche da desktop. Presentate alla Amp Conf 2018 ad Amsterdam, le storie si basano sulla tecnologia Acceleretad Mobile Pages, lo standard per rendere più semplice la consultazione delle pagine web da mobile.

Disponibili dal 13 febbraio, saranno visualizzate durante le ricerche di Google, a destra dei contenuti che appaiono nella serp e potranno essere in formato foto, video e slide show. In questa prima fase sperimentale, Google ha dato accesso al servizio solo ad un piccolo gruppo di editori allo scopo di chiarire alcuni punti ancora in fase di perfezionamento prima di concedere la pubblicazione a tutti gli utenti con account Google. Non è ancora ben chiaro, ad esempio, in che modo le stories influiranno nei risultati di ricerca o se verranno eliminate dopo 24 ore come per gli altri social network.

Per i più curiosi che vogliono iniziare a sperimentarle, basta andare sul seguente link e farsi ispirare nella ricerca dalle parole più fantasiose.

La novità arriverà anche in Gmail, con Amp for Email, interfaccia che permetterà di passare velocemente dallo scrivere un messaggio di posta, ad accettare l’invito ad un evento o a compilare un questionario.

Nel video una piccola preview di come funzioneranno le Amp Stories

Add a Comment