Mediawork at work

Mediawork at work

Under construction

Cosa succede negli uffici Mediawork in queste settimane?

Nostre idee passano al vaglio dei clienti per trasformarsi nelle strategie di marketing e comunicazione del prossimo anno, proposte di nuovi clienti vengono assimilate ed elaborate per dare vita a progetti inediti… ma soprattutto facciamo siti!

Ebbene sì: lavoriamo a siti e portali che ancora non esistono e ci accingiamo a smontarne e restaurarne altri, ereditati da passate gestioni.
Quando si costruisce un sito, l’agenzia di comunicazione assomiglia ad un cantiere edile: il web master si occupa delle fondamenta, i grafici realizzano tutte le parti estetiche che daranno alla struttura una parvenza di civiltà, copy e socia media strategist come elettricisti ed interior designer completano gli interni e collegano tutto affinchè il palazzo sia presto abitato.

Tra gli ultimi lotti conclusi in questi giorni c’è il sito di Gentec, azienda locale specializzata in impianti elettrici e di sicurezza. Oltre ad aver creato il nuovo logo, abbiamo demolito e ricostruito il vecchio sito per arricchirlo di contenuti in grado di illustrare compiutamente l’ampio ventaglio di servizi offerti al territorio.

 

 

Parlando invece di “siti in costruzione”, avrà invece qualche piano in più ( e per questo motivo il cantiere è ancora aperto… ) il palazzo che stiamo edificando per Lady Nail, azienda produttrice di articoli professionali per l’onicotecnica, in forte espansione sul territorio nazionale. Il nuovo portale presenterà numerose funzioni extra, oltre al catalogo dei prodotti e alla presentazione dei corsi di formazione del brand. Fondamentale la componente user generated content, prevista grazie ad un’area riservata agli utenti in cui caricare e condividere le proprie nail art con gli altri membri. Una sezione extra dove contest e promozioni premieranno la nutrita schiera di appassionati e professionisti che utilizzano i prodotti Lady Nail e animano una fedele community online.

Che ne dite? Noi indossiamo l’elmetto e torniamo al cantiere per completare questi e gli altri siti di questo ultimo scorcio del 2014!

 

sito LADY NAIL-01

Mediawork at work

CLASS TREND PREVIEW: Expose yourself

Trasferta fiorentina (con partenza in notturna) lo scorso 29 settembre per partecipare in qualità di “osservatori attivi” ad un evento molto particolare del settore hair style: il CLASS TREND PREVIEW FALL/WINTER 2014-2015.

Class nasce dall’idea di 2 professionisti toscani, Ernesto Spica e Luigi Neri, che hanno dato vita ad un progetto innovativo per il mercato degli hair salon, con un programma formativo e di marketing che attualmente abbraccia una rete di oltre 300 saloni professionali in tutta Italia.

Il Trend Preview arriva ogni anno alla fine di un lungo periodo di ricerca e studio, che serve ad individuare e spesso creare le tendenze che faranno moda nei mesi a venire. Al lavoro collabora un team variegato di personalità, tra stylist, sociologi, esperti di colori, makeup artist e naturalmente trend setter. Il risultato finale è qualcosa di fascinosamente stimolante, a metà strada tra l’arte e l’antropologia.
E così anche lo show costruito per presentare i trend che verranno ai propri affiliati: performance artistiche di ballerini e circensi si mischiano, con una continuità creata da video e musiche, alle performance degli hair-stilist, in un’escalation di sfilate ed esibizioni in cui anche la modella dal look più freak diventa assolutamente glam.

 


Mediawork ha partecipato per la prima volta alla serata con un compito ben preciso: raccontare l’intera giornata, a cominciare dai lunghi preparativi nel backstage mattutino, sia attraverso la pagina Facebook ufficiale di Class sia producendo un reportage fotografico e video, pubblicato in questi giorni (foto di Paolo Ippolito / Video di Andrea Pilia)

Cliccando sul link visualizzerete il racconto fotografico completo: http://bit.ly/Class_Trend_Preview

Questo invece è il video realizzato con le riprese girate durante l’evento:

 

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=gtQjF7WUpjU&w=560&h=315]

Perdetevi nelle immagini che abbiamo catturato e divertitevi anche voi, almeno per qualche minuto, a scegliere il vostro stile, ad esporvi con personalità attraverso uno dei tre mondi ideali SOUL, SKIN, FETISH…

Mediawork at work

la nostra vita (d’agenzia) su Instagram

Siamo su Instagram, anche noi!
Eh sì…
Dopo essere tornati da Venezia, dove abbiamo curato il progetto per L’Oréal Paris incentrato proprio sul nuovo account Instagram, e dopo averne presi in gestione altri per piccoli e grandi clienti,
abbiamo deciso che era giunto il momento di creare e curare uno spazio tutto nostro!


Più che una vetrina per i lavori e progetti in cui Mediawork è impegnata, abbiamo deciso di utilizzare l’account @mediaworksrl come una sorta di diario quotidiano della vita in agenzia.
Se lavorate anche voi in gruppo, e magari in un ambiente giovane e dinamico come il nostro, sapete che gaffe, confronti, risate, litigi, battute, pause caffè e pranzi sono all’ordine del giorno.
Saranno quelli i materiali con cui alimenteremo il nostro nuovo social personale, e magari riusciremo a trasmettervi un pizzico della folle passione che mettiamo in tutte le nostre idee e delle situazioni surreali in cui a volte ci capita di ritrovarci.
Sarà forse utile anche alle nostre famiglie, che ancora non hanno capito che razza di lavoro facciamo!

 

Se siete degli igers compulsivi ne approfittiamo per segnalarvi alcuni degli account che gestiamo o abbiamo gestito per lavoro:
@estasiprofumerie
@simonebellimakeup
@le_due_torri_event
@ladynail_italia
@stile_novecento

Siete dei creativi per lavoro o dei semplici appassionati di comunicazione?

Segnalateci i vostri account, vi seguiremo con piacere!

Mediawork at work

Spot e stanze d’albergo alla 71ma Mostra del Cinema di Venezia

Mediawork è stata a Venezia per il secondo anno consecutivo, come task force aggiunta all’estesissimo staff L’Oréal Paris (oltre 50 make-up artist più tutto il team di Pr, ufficio stampa, segreteria, digital manager e altri addetti ai lavori) ; scopo della nostra presenza al Lido, come nell’edizione 2013, la produzione di materiali foto e video per i contenuti digital del brand. In pratica ci è stato affidato il compito di raccontare in diretta la manifestazione e le attività di L’Oréal Paris in qualità di main sponsor della 71ma Mostra del Cinema Internazionale, fornendo scatti e clip con cui aggiornare la pagina Facebook italiana ed il neonato account Instagram.
Impresa alla nostra portata, ora che conosciamo a menadito ogni angolo del Lido che interessa il festival, dall’Hotel Excelsior al Palazzo del Cinema, fino naturalmente al Palazzo del Casinò in cui è presente l’Atelier L’Oréal.

Una novità ci aspetta invece all’arrivo a Venezia: ci richiedono di girare dei video “rubati” con due delle testimonial dell’azienda: l’idea è quella di catturare alcuni momenti della loro permanenza alla Mostra e dei preparativi prima del red carpet, facendo sembrare il tutto una sorta di diario personale dal Lido e non uno spot. È la stagione dei selfie, delle star che si mostrano in prima persona ai propri fan e anche L’Oréal vuole cavalcare la tendenza.

Il primo appuntamento è il 27 agosto, giorno stesso dell’apertura di #Venezia71, con un nome che fa tremare le ginocchia: la supertop Bianca Balti!
Ci fanno aspettare fuori dalla camera dell’albergo per quasi tre ore, come fosse un parto. Ogni tanto un inserviente della struttura o un membro del ristretto entourage che accompagna la modella entra od esce silenziosamente dalla porta. Sembra quasi che dentro ci sia il Presidente degli Stati Uniti… l’agitazione è dovuta al fatto che Bianca è la star più attesa del primo red carpet e tutti gli occhi saranno puntati su di lei; makeup artist e hair stylist sono impegnatissimi nel rendere il suo look perfetto.

foto 2-8
All’improvviso tocca a noi: “ragazzi, veloci. Avete 5 minuti!”
Nel brevissimo tempo a disposizione dobbiamo preparare l’inquadratura, spiegare alla protagonista cosa deve fare e riprendere tutto. È un mezzo miracolo ma grazie anche alla professionalità e alla complicità di Bianca, che con naturalezza finge di provare un prodotto e poi di inviarne la foto alla mamma per parlarle di questa favolosa novità, portiamo a casa il girato necessario a montare il primo video di #Venezia71.

balti3
Passano i giorni e riceviamo il brief relativo al secondo video. Per una curiosa simmetria dovremo girarlo l’ultimo giorno della Mostra, poco prima della Cerimonia di premiazione.
La protagonista stavolta è l’attrice Violante Placido e nel suo caso infatti lo storyboard prevede un parlato. Mentre la nostra testimonial viene preparata nella suite adiacente, trascorriamo ore a preparare la stanza riservata per girare il video, provando inquadrature e luci, senonché pochi minuti prima del ciak sorgono perplessità sull’adeguatezza della stanza, piuttosto antiquata negli arredi e poco illuminata.
Tocca cambiare tutto! Scatta la ricerca di una stanza migliore che per fortuna, insistendo un po’ con il personale della reception, salta fuori appena in tempo.

Si gira: Violante Placido è bellissima, già avvolta nell’abito bustier con cui calcherà il red carpet, trucco e capelli perfetti, un mix di adrenalina e concentrazione per l’imminente defilè…
Lavoriamo fino all’ultimo minuto utile per registrare le scene previste dal copione, poi la lasciamo fuggire sulla lussuosa auto nera che la condurrà al Palazzo del Cinema.


Poco dopo la vediamo inquadrata sugli schermi televisivi montati nell’immensa press room del Palazzo del Casinò, in diretta dal red carpet, mentre noi stiamo già preparando la nostra partenza.
Bianca, Violante, i rossetti della limited edition #LipsCodeVenice14 e le stanze d’albergo di Venezia sono ricordi da mettere in valigia con noi.

Volete dare uno sguardo al nostro lavoro alla Mostra del Cinema? Questo è il video con protagonista Bianca Balti sul canale Youtube di L’Oréal Paris

Questo invece il video spot con Violante Placido, girato poche ora prima della chiusura del Festival!

Per un diario social di #Venezia71, potete invece curiosare sull’account Instagram @lorealparisit , che ha raccontato il dietro le quinte del festival: http://instagram.com/lorealparisit

 

Mediawork at work

Mediawork in Laguna: al via la 71esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia

Al nostro arrivo a Venezia ieri abbiamo trovato ad accoglierci un cielo grigio, nuvole e pioggia. Ma il meteo non ci ha abbattuti, ed anche quest’anno siamo arrivati alla Mostra del Cinema di Venezia per un progetto speciale!

venezia 71_1-01

Anche per la 71esima edizione del festival internazionale, infatti, Mediawork è stata scelta da L’Oréal Paris, sponsor e make-up ufficiale della Mostra, per curare un progetto legato alla limited edition Lips Code by Color Riche – Venezia 2014.

lips code l'oreal

Per il secondo anno consecutivo avremo modo di incontrare da vicino la kermesse di star che calcheranno il red carpet di #venezia71, i cui make-up saranno curati dal team di esperti L’Oréal, capitanati da Simone Belli. Il nostro compito sarà quello di raccontare la vita dell’atelier qui al Lido di Venezia, nei momenti che precedono il runaway delle celebrity sul tappeto rosso ed i momenti di preparazione per gli esclusivi party che animeranno le serate fino alla chiusura del Festival.

Oggi diamo il via allo special project con L’Oréal, con la supermodel italiana Bianca Balti, dalla bellezza eterea che ha già conquistato tutti appena messo piede sul set. 

bianca balti lips code

Nei prossimi giorni useremo i nostri passe-partout per catturare scatti inediti nei backstage, espressioni mai viste sul tappeto rosso e scene indimenticabili dalla Laguna.

Contenete la vostra curiosità e continuate a seguirci sulla nostra fan page e sui canali ufficiale L’Oréal Parishttps://www.facebook.com/lorealparisitalia?fref=ts – per restare aggiornati su tutte le chicche che la Mostra del Cinema ci riserverà!

Mediawork at work

Mediawork in wedding

Il colore dell’anno è l’arancio, l’animalier può essere chic se ben usato ed indossato, sempre più stranieri scelgono l’Italia come location per il loro matrimonio. No, non stiamo vaneggiando ma riportiamo solo alcune delle cose che Enzo Miccio ha raccontato agli ospiti della serata “A tutto wedding”, evento dedicato ai futuri sposi firmato Mediawork srl.

Se non siete stati tra i fortunati ospiti che lo scorso 31 Luglio hanno partecipato alla supervetrina sul mondo delle nozze, vi consigliamo di dare un’occhiata al nostro racconto di backstage per non perdervi delle chicche che potranno risultarvi molto utili, sia che siate futuri sposi che invitati, per avere un occhio critico sui matrimoni a cui prenderete parte.

collage 3

Tra i colori delle splendide fontane che fanno da cornice al giardino de “Le Due Torri Event”, nella mattinata del 31 Luglio sono iniziati i preparativi per l’esclusivo evento serale. Molti gli spazi da allestire: dall’atelier Martone per abiti da sposi e da cerimonia, al gazebo che ha ospitato il fotografo Dino Volpe che ha ritratto tutti gli invitati con foto spiritose lasciate come ricordo della serata, dal party in piscina organizzato da Chris Tour con tanto di barman acrobatico, all’area dedicata alle bomboniere con le proposte sia colorate che sulle più romantiche nuance del bianco, esposte da Luce e regalo.

collage 4

Alle 19.30 tutto pronto per lo start della serata: tavoli imbanditi di squisite pietanze, aperitivi pronti ed i partner schierati per accogliere gli ospiti, puntualissimi ad arrivare probabilmente per l’emozione di conoscere il più celebre wedding planner italiano, guest star della serata. I due cake designer decoravano le torte preparate per l’occasione rispondendo alle domande dei più curiosi – e golosi -, lo staff di Estasi Profumerie ha offerto consulenze per il make-up da prediligere il giorno del matrimonio – anche agli uomini, non crediate! – nel mini salone di bellezza allestito. Gli artisti hanno reso ancor più magica l’atmosfera in giardino, con le loro passerelle sui trampoli e con le caricature dei futuri sposi, che ne hanno colto il lato più divertente.

collage 2

Quando Enzo Miccio è entrato in scena, l’attenzione di tutti i presenti si è catalizzata su di lui e sui suoi preziosissimi consigli. I giochi che hanno avuto come protagonisti alcune emozionatissime coppie di futuri coniugi hanno rinfrescato a tutti le idee sulle regole del bonton da rispettare a tavola – anche e soprattutto il giorno delle nozze -, che hanno chiarito i must have in valigia per il viaggio di nozze e su come confezionare al meglio i segnaposto e le bomboniere che, come ha ricordato Enzo, svolgono un ruolo fondamentale nel giorno dei giorni.

collage 1

Tante foto con i fan, le sue celebri battute dal taglio ironico e l’arrivederci di Enzo hanno concluso la prima parte della serata, che è continuata a ritmo di musica latina e di coloratissimi cocktail a bordo piscina.

Ancora una volta la soddisfazione per i complimenti ricevuti da chi ha preso parte all’evento hanno rappresentato la gratificazione più grande per il nostro lavoro. Ci vediamo al prossimo evento!

 

Mediawork at work

Sulle vie dell’India con l’Evento Swamiji – Live Garden

Cassino, 7 luglio 2014 – Uno dei più recenti eventi organizzati da Mediawork è stato il party di presentazione di Swamiji, innovativo algoritmo per la progettazione e lo sviluppo di strategie d’investimento per fondi comuni ed investitori istituzionali.
Nonostante l’argomento e il settore di competenza degli invitati, l’ispirazione per l’evento è giunta invece dalle discipline orientali a cui fa riferimento lo stesso nome Swamiji, letteralmente “segui il maestro”  in lingua sanscrita.

foto swamiji8-01

E’ nato così il concept di “Live Garden”, un maestoso giardino animato, che ha riservato ai suoi ospiti numerose sorprese e li ha trasportati in un viaggio metaforico sulle vie della seta e delle spezie in India.
Appuntamento al calar del sole per l’inizio del party, che ha dischiuso le porte sulla location immersa nei toni arancio del tramonto ( e del logo Swamiji ) e che i sontuosi allestimenti composti di tessuti, candele, fiori e luci hanno trasformato in un ampio spazio lounge per accogliere circa 180 persone.
Fondamentale il ruolo dei colori, utilizzati per creare un percorso cromatico che ha scandito i diversi momenti della serata con cambi di illuminazioni sincronizzati e spettacoli artistici abbinati, ed ha influenzato ogni dettaglio del party, dal dress code (rigorosamente colorato per tutti!) alle ricercate pietanze del finger food, che ha deliziato i palati con rivisitazioni a 5 stelle di alcuni piatti tradizionali della cucina indiana, come il Prawn Biryani o il Tikka Masala.
Dei colori più brillanti anche le polveri tikka, tipiche dei mercati orientali, gli acquerelli dei suggestivi “mandala” realizzati a mano da un disegnatore e regalati a tutti i partecipanti, i costumi dei circensi che si sono alternati nei diversi angoli del parco: farfalle giganti, acrobati aerei, mangiatori di fuoco e tanti altri…

 

foto swamiji1-01  cornice foto swamiji

cornice foto swamiji  cornice foto swamiji

foto swamiji73-01

Momento clou della serata, nel quale è stato ricavato il vero spazio “istituzionale” dedicato al nuovo algoritmo Swamiji, è stata la proiezione non annunciata di un filmato che ripercorreva alcuni degli eventi cruciali della storia recente che hanno segnato drammaticamente l’andamento del mercato finanziario globale: l’attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001 e il crac Lehman Brothers del 2008, in un crescendo di perdita di valori economici e morali.
Un cast di attori entrava in scena durante il filmato, interagendo con le immagini del maxi schermo e rompendo così la barriera tra il pubblico – attonito per l’improvvisa video performance – e il racconto cinematografico.
Il corpo di ballo ha avuto invece il compito di incarnare il momento di catarsi e rinascita che ha immesso nel panorama internazionale nuove energie e flussi di investimento, grazie al ritrovato ottimismo negli esperti del trading.
Circolarità, energia, positività… gli stessi valori che Swamiji vuole rappresentare e condividere con i suoi sottoscrittori e che hanno dato vita alle meraviglie del “Live Garden”.

Per il reportage fotografico completo della serata, visitate la nostra pagina Facebook e l’album dedicato.

 

cornice foto swamiji  cornice foto swamiji

foto swamiji38-01

Mediawork at work

Dal Vinitaly al Cosmoprof, un mese in fiera

Aprile è forse uno dei mesi più intensi dell’anno per il settore fieristico, se pensiamo che si sono svolti quasi contemporaneamente a Milano il Salone del Mobile, a Bologna il Cosmoprof e a Verona il Vinitaly. Tre settori dell’economia diversi, ma per gli operatori della comunicazione il calendario d’Aprile è davvero bollente!
Mediawork ha saltato Milano ma è stata presente agli altri due appuntamenti per due nuovi clienti, con il frutto del lavoro delle ultime settimane.

Non eravamo presenti fisicamente, ma a Verona ha fatto il suo debutto, tra i 4.100 espositori accreditati e gli oltre 140mila visitatori previsti tra buyers e consumatori, una produzione olearia nuova seppur antichissima: CJV – Colonia Julia Venefrana.
L’olio di Venafro, ricavato dalle olive aurine (dette anche liciniane perché portate in questo territorio da Marco Licinio nel IV secolo a.C.) era considerato uno dei più pregiati dell’antichità e la fama del suo gusto particolare era diffusa ben oltre il bacino del Mediterraneo.
Pochi mesi fa, consapevole delle qualità di questo prodotto, la Cooperativa Colonia Julia Venafrana, nata nel settembre del 2013 dall’iniziativa di 18 proprietari di uliveti con l’obiettivo di valorizzarlo e portarlo nel mercato internazionale, si è affidata alla nostra agenzia per lo studio del logo e del packaging delle bottiglie, dalla scatola per l’imballaggio alle confezioni regalo, agli opuscoli che ne raccontano la storia secolare.
A Vinitaly sono dunque state presentate agli investitori le due linee, Licinius Platino e Licinius Oro, che nei prossimi mesi saranno vendute esclusivamente sul mercato estero, andando ad impreziosire le tavole di alcuni dei migliori locali internazionali, che potranno così fregiarsi dell’utilizzo di un ingrediente totalmente made in Italy, prodotto a km zero nel territorio di Venafro, in provincia di Isernia.
In costruzione anche il sito, http://www.coloniajuliavenafrana.net , dove i visitatori potranno approfondire la conoscenza delle origini dell’olio, navigando tra le numerose fonti che l’hanno citato nei secoli, come Marco Terenzio Varrone, Orazio e Strabone.

vinitaly2

A Bologna invece il nostro staff è stato presente per animare lo stand di un brand che da pochissimo si è aggiunto al nostro parco clienti: Lady Nail, azienda produttrici di prodotti per la ricostruzione e la decorazione delle unghie, in forte espansione.
Avendo iniziato da pochissimo a gestire la presenza sul web di Lady Nail, l’appuntamento di Bologna è stata l’occasione perfetta per coinvolgere il pubblico attraverso alcune attività speciali, in particolare il contest “What’s your nail?” che ha spinto folle di appassionate a prendere d’assalto lo stand, sia per cimentarsi con il gioco sia per ricevere i prodotti nail in omaggio per i partecipanti, o addirittura per fotografarsi vicino agli smalti in 3D che abbiamo realizzato per la fiera.
L’evento è stato raccontato sulla pagina Facebook ufficiale Lady Nail e attraverso l’account Instagram, aperto per l’occasione.
Dopo tante esperienze nel mondo del make-up e della profumeria, per Mediawork è stato un esordio nel campo del nail design… in punta di dita, è davvero il caso di dirlo!
Se siete curiosi di vedere le micro creazioni dei partecipanti al contest, questa è la galleria dei lavori: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.514620445310651.1073741885.117259131713453&type=3

vinitaly4 vinitaly3

Mediawork at work

Diario di un duplice backstage

Sei mesi di lavoro a ritmi serrati, tutti i weekend impegnati ma una grande soddisfazione finale. Ancora una volta Mediawork ha impiegato tutte le sue risorse per un evento esclusivo che ha unito il meglio del mondo del make-up per celebrare non uno, ma ben due progetti portati avanti parallelamente: Un Volto per Estasi – ormai alla sua sesta edizione – e il primo talent per truccatori Estasi Make-Up Talent, riproposto dopo il successo dello scorso anno. Estasi Profumerie, infatti, in collaborazione con sponsor come Diego Dalla Palma, L’Oreal, Pupa, Max Factor, Hugo Boss, Revlon, Deborah, Collistar e Salvatore Ferragamo, è il promotore di queste due iniziative e noi, in qualità di Ufficio Marketing&Comunicazione, ci siamo impegnati nella realizzazione dei casting e dell’evento finale.
Abbiamo organizzato una serata esclusiva – la Wo.man night – in occasione della giornata mondiale in cui si celebrano le donne, per incoronare i vincitori dei due concorsi e rendere il nostro personale omaggio all’universo femminile.

estasi1

La mattinata è iniziata con la preparazione – o sarebbe meglio dire la rivoluzione? – di una location generalmente dedicata ai matrimoni, l’allestimento dei due backstage e l’organizzazione delle attività da svolgere durante la serata.
I finalisti dei concorsi sono arrivati carichi di adrenalina, ansiosi di mettere in mostra rispettivamente il loro talento e la loro bellezza. Prove abiti per la sfilata, pranzo al volo, ultimissime rifiniture e poi, finalmente, la serata ha avuto inizio!
Le make-up artist finaliste di Estasi Make-Up Talent si sono cimentate nella realizzazione di trucchi estrosi per il defilè che ha dato inizio all’evento, esprimendo tutta la loro creatività e passione sotto l’occhio attento della giuria e dei presenti.
I 15 finalisti di Un Volto per Estasi hanno presentato cinque look differenti – declinati per uomo&donna – spaziando dal Sol Levante alla giungla metropolitana, dall’estro dell’arte miscelata alla moda alla chiccheria tipica degli anni’50, rivisitata in chiave moderna e, per finire, l’eleganza richiesta per un evento altisonante con tanto di red carpet.

 

estasi2

I modelli d’eccezione sono stati presentati al pubblico esclusivo dalla celebre voce di Pippo Pelo che non ha mancato di allietare tutti i presenti con la sua simpatia. La seconda parte della serata è stata condita dai giudizi tecnici – e anche un po’ cattivelli! – dei giudici Simone Belli di L’Oreal Paris, Antonio Bonfanti per Diego Dalla Palma e Rajan Tomolei per Max Factor e dai divertentissimi sketch di Rosalia Porcaro, che ha interpretato alcune delle sue più famose donne per omaggiare le presenti, non mancando di coinvolgere anche gli uomini presenti in sala.

 

estasi3

Prima della mezzanotte, come in tutte le favole che si rispettino, siamo riusciti a coronare il sogno di Francesca che è diventata la nuova make-up artist ufficiale delle profumerie Estasi e, contestualmente, quelli di Dario e di Lidia, i nuovi volti della catena di profumerie. Dopo l’incredulità dei vincitori, la luci si sono abbassate e ci si è dedicati al divertimento più sfrenato a ritmo di musica e frizzante come lo spumante nei bicchieri di tutti i presenti per brindare alla splendida riuscita della serata.

 

estasi4

Un altro progetto da mettere in archivio, con tutti i bei ricordi che ha portato con sé e le belle persone che abbiamo avuto modo di conoscere. Ma – come si suol dire – non finisce qui… Mediawork si è già tuffata nella frenesia primaverile – che, a livello meteo, purtroppo stenta ad arrivare! – dando il via ad altri progetti ed iniziative. Stay tuned!