realtà aumentata

Blogging, Social trend, Web & Social

Digital Transformation: i trend del 2018 da tenere d’occhio

La Digital Transformation sta cambiando il modo di approcciarsi ai mercati globali, creando modelli più fluidi e dinamici in cui le aziende subiscono un cambiamento sia tecnologico che culturale. Il 2018 vedrà l’affermarsi di tecnologie che aumenteranno il processo della digitalizzazione delle aziende e della convergenza sempre più costante tra mondo fisico e mondo digitale.
Tutto questo porterà le aziende ad adottare strategie innovative per la crescita del proprio business attraverso i trend tecnologici e i vantaggi della digital transformation. Quali saranno i trend:

1. Intelligenza Artificiale

È la capacità di un sistema tecnologico di svolgere attività e risolvere problemi tipici dell’uomo. Un must che aziende di tutti i settori stanno sviluppando per migliorare non solo le qualità dei loro prodotti/servizi ma anche la qualità di vita dell’uomo. Dai dispositivi mobile, alle smart home, per arrivare alla previsione sugli acquisti e all’anticrimine, l’intelligenza artificiale farà sempre più parte delle nostre vite.

2. Realtà Aumentata e Realtà Virtuale

Sempre in continua evoluzione, le aziende sfruttano la realtà aumentata per migliorare l’esperienza di consumo dei loro clienti. Basti pensare che Ikea con la sua app Ikea Place sfrutta questa tecnologia per far posizionare tutti i prodotti a catalogo nelle case dei loro clienti.
Differente è invece, l’approccio della realtà virtuale. Sebbene le tecnologie si assomiglino parecchio, questa crea intorno agli occhi di chi osserva un’ambiente irreale, dando la sensazione di trovarsi in un altro luogo (vedi Oculus Rift e la Playstation VR).

3. Big Data Analytics

Rappresentano tutto ciò che può portare valore alle aziende in termini di customer experience. Il recente caso scoppiato intorno a Facebook ha dimostrato quanto la raccolta dati e un’analisi accurata possano portare ad una conoscenza approfondita del target, raggiungere obiettivi aziendali e migliorare (o peggiorare) il rapporto con i clienti.

4. Internet of Things

L’espressione “Internet delle cose” è riferita a tutto ciò che può essere collegato alla rete (diversi dai computer). Passo importante della digital transformation, ha l’obiettivo di connettere diversi dispositivi digitali tra loro per semplificare le abitudini e le attività dell’uomo: alcuni esempi sono i più recenti smartwatch, i sensori per i semafori, l’illuminazione cittadina e molto altro ancora.

5. Blockchain

È un database distribuito di transazioni crittografate su una rete di tipo peer-to-peer (Distributer Ledger Technology), nel senso che non c’è un server centrale su cui è disposto il database, ma è presente contemporanemente su tutti i server dei partecipanti alla blockchain. All’interno di questa catena sono presenti infomazioni sulla transazione, su come è stata creata, ottenuta e scambiata. La Blockchain guarda al futuro delle prossime intese digitali.

6. Riconoscimento Biometrico

È un sistema informatico in costante evoluzione che migliorerà il rapporto uomo-macchina e lo aiuterà nei sistemi di autenticazione, identificando in una persona il proprio tono di voce, il movimento del corpo, l’impronta digitale e il riconoscimento facciale (alcuni esempi possono essere gli smartphone di ultima generazione e la digital banking).

7. Droni

Affermato come trend già nel 2017, per questo nuovo anno è previsto sia un aumento delle vendite a livello commerciale, sia un aumento di spesa da parte di governi ed imprese.
I campi di applicazione sono molteplici: dall’agricoltura per la supervisione e la cura dei campi, al trasporto di materiale di prima necessità, in campo militare, nel settore cinematografico, per il controllo della qualità dell’aria, nella prevenzione degli incendi, giornalismo e fotografia e così via.

Ora che abbiamo visto quali saranno i trend del 2018 di cui non si potrà fare a meno, non ci resta che osservare quali aziende riusciranno ad affermare la propria digital transformation.

Blogging

Annunci interattivi | Il nuovo format pubblicitario per mobile

Le tecnologie del digital si evolvono, il Mobile Marketing anche. Nel settore Web i ritmi di sviluppo sono velocissimi e il Marketing digitale risponde ogni giorno con novità e idee creative per incrementare l’engagement e le interazioni con gli utenti.

A tal fine sono nati gli annunci interattivi, contenuti pubblicitari più accattivanti che mirano all’interazione tra utente e interfaccia. Dal clic sul semplice annuncio, si passa ai video a 360°, alla realtà aumentata e alla realtà virtuale e alcuni brand hanno già intrapreso questa strada.

Timberland e gli annunci display

La nota azienda statunitense di calzature ha deciso di investire in originalità e interattività. L’ultima campagna video ha coinvolto l’artista Nas in una serie di animazioni accattivanti, che chiedono all’utente di colorare e dar vita a dei fumetti. I risultati ottenuti sono notevoli: l’annuncio è stato visualizzato per intero dal 50% degli utenti per una durata di oltre 1400 ore.

LoopMe e la campagna “Yorkshire Tea”

Obiettivo: promuovere l’impegno del brand di piantare un milione di alberi in 5 anni. Protagonista è Gruffalo, uno dei personaggi più conosciuti dai bambini di tutto il mondo, immerso in una “bianca” natura che non aspetta altro di essere colorata e condivisa con gli altri utenti social. La campagna ha avuto un riscontro positivo in termini sia di crescita della Brand Awareness che della Brand Consideration, aumentando la percezione di LoopMe come marchio rispettoso dell’ambiente del 39%.

Realtà aumentata e realtà virtuale
Il mobile è il “luogo” dove gli utenti – e potenziali consumatori – trascorrono la maggior parte del proprio tempo. La pubblicità in TV è diventata ormai solo una piccola parte delle campagne e le aziende puntano sempre più su formati video interattivi. PurchaseLoop è una piattaforma che si avvale dell’intelligenza artificiale per ottimizzare le campagne in base agli obiettivi che si vogliono raggiungere. Honda l’ha utilizzata per permettere agli utenti di visionare gli interni dell’auto grazie ai video a 360° e di sentire vibrare il proprio telefono all’avvio del motore dell’automobile.

Realtà aumentata per tutti grazie ad una suite web. L’azienda Vertebrae ha ideato uno spazio di creazione di campagne AR senza bisogno di app o dispositivi correlati. Alcuni esempi di esperienze offerte dalla piattaforma sono la prova virtuale di un capo di abbigliamento, il riconoscimento facciale o l’inserimento di una figura all’interno di un video o di un’immagine.

Il mercato italiano è pronto ad accogliere e mettere in campo tutte le potenzialità dell’ advertising mobile interattivo. E voi quali di questi strumenti implementerete nelle vostre campagne?

Credits: www.ninjamarketing.it